Little Seeds of Art and Creativity.
  • art-and-fury:

    Lorenzo Mattotti 

    • 446
    • 446
  • kafkasapartment:

    Plans par couleurs, 1910-1911. Frantisek Kupka. Oil on canvas

    (via portermoto)

    • 163
    • 163
  • lilacsinthedooryard:

    Wassily Kandinsky

    Black Lines, 1913

    (via portermoto)

    • 41
    • 41
  • Paul Klee, Rising Star, 1931

    (Source: fondationbeyeler.ch, via patternbase)

    • 672
    • 672
  • patternbase:

    Craig & Karl’s Take On Ohne Titel 

    The graphic design duo recreated their favorite Ohne Titel SS15 look. 

    Check out at http://www.craigandkarl.com

    (Source: milkstudios)

    • 188
    • 188
  • Claude Monet » Water Lilies

    (Source: detailsdetales, via anartistofsorts)

    • 80581
    • 80581
  • "

    Di memorie d’amore
    gli anni hanno adornato il mio viso
    segnandomi i capelli di lievi filigrane grigie:
    son diventata così bella.

    Paesaggi riflessi
    nel mio sguardo
    strade percorse
    hanno marcato i miei passi.

    Se ora mi vedessi
    non troveresti il tuo passato.
    Torno a me
    con un volto che invano cercasti
    quando ti venivo incontro.

    "

    Leah Goldberg

    (via ceneredirose)
    • 3
  • patternbase:

    Noven

    Markers on paper, Sandra Rede 2014 

    sandrarede.tumblr.com

    www.sandrarede.com

    • 75
    • 75
  • huffingtonpost:

    This Is How Much The Female Portrait Has Evolved In The Last 500 Years

    Art history books have a reputation of showcasing dead, white, European males — DWEM — and the (mostly white) women they handpicked as muses. Portrait after portrait reveals a woman’s face through a man’s gaze, casting a rather unsavory light on the tendency of artists to eroticize, objectify or idolize the female form.

    (Souce:  artFido)

    (via rollotommasi)

    • 3992
    • 3992
  • London. on Flickr.

    BY deltan.

    • 1
    • 1
  • artpropelled:

    Jean Baptiste Apuatimi

    (via portermoto)

    • 88
    • 88
    • 209083
    • 209083
  • A volte le notti insonni regalano qualcosa. Mi sono imbattuta in questa pagina della British Library, dove si può ammirare la copia originale del primo manoscritto di “Alice nel paese delle meraviglie” (qui col suo primo titolo “Le avventure di Alice nel sottosuolo”) che da sempre è una delle mie storie preferite. Sfogliare, anche se virtualmente, queste pagine, osservare la scrittura minuta, chiara ed ordinata di Lewis Carroll in persona e vedere le immagini da lui stesso realizzate, con i volti dei personaggi così come lui li aveva immaginati… È un’emozione.

    • 1
  • dianelikesart:

    art by PAUL KLEE

    (Source: livbarnette, via portermoto)

    • 69
    • 69